YD16 - I vincitori

Alessandro Stabile vince con la penna 06 di Alessi e la luce Journey Travel Light, che si aggiudicano rispettivamente il primo e secondo premio. Tommaso Calore vince il terzo premio con il letto Pliè di Caccaro, mentre Alberto Brogliato, dello studio BrogliatoTraverso, si aggiudica una menzione speciale per l'innovativo scolapasta All-in di Fratelli Guzzini.

YD16 - La premiazione

La ventinovesima edizione del premio Young&Design è stato un successo di pubblico e partecipanti. La festa di premiazione al Principe di Savoia ha visto la partecipazione di tutti i giurati, giornalisti e aziende insieme a giovani designer e architetti. A presentare l'evento, come l'anno scorso, l'architetto Armando Bruno, Amministratore Delegato dello Studio Marco Piva.La giuria, composta dallo chef Davide Oldani, da Vittorio Sun Qun, vicedirettore della Beijing Design Week, e dai designer Meneghello Paolelli Associati, Matteo Ragni e Monica Graffeo, con il patrocinio dell'ADI, rappresentata quest'anno dal presidente ADI Lombardia Ambrogio Rossari, ha partecipato attivamente al dibattito per motivare le ragioni che hanno portato alla scelta dei vincitori.

YD16 - Incontro con Monica Graffeo

Nata a Pordenone nel 1973, dopo aver frequentato un Liceo Classico Sperimentale, ha conseguito un diploma e un master in design persso la Scuola Italiana Design di Padova nel 1996. Ha iniziato a lavorare a fianco di Fausto Boscariol prima, quindi con Gabriele Centazzo di Valcucine. Nel 1998 ha iniziato la sua attività come libera professionista, collaborando principalmente con Kristalia. Per otto anni, dal 1996 al 2004, ha insegnato presso la Scuola Italiana Design. Dal 2008 segue la direzione artistica di Geelli e dal 2012 ha la direzione artistica di Rexa Design ed Every by Thermomat.

YD16 - Incontro con Armando Bruno

L'architetto Armando Bruno, coordinatore del concorso Young&Design

YD16 - Incontro con Vittorio SunQun

Vittorio Sunqun (Shanghai 1972) ha studiato all’università Xiamen e nel 1991 si è trasferito in Italia per studiare a Perugia. Nel 1997 ha fondato CasaNuova, che rappresenta in Cina i più celebri marchi di design italiani. Oggi è il vicedirettore del Comitato organizzativo della Beijing Design Week e il Segretario Generale di SlowFood Great China.

YD16 - Incontro con Matteo Ragni

Matteo Ragni si è laureato in Architettura al Politecnico di Milano. Nel 2001 ha vinto con Giulio Iacchetti il Compasso d'Oro ADI per la forchetta/cucchiaio biodegradabile Moscardino, ora nella Collezione Permanente del Design presso il MOMA di New York. Nel 2008 ha vinto il Wallpaper Design Award 08 per la lampada da tavolo/ferma libri Leti prodotta da Danese. Sempre nel 2008 ha fondato TobeUs, marchio di macchinine in legno prodotte artigianalmente in Italia. Un marchio che vuole essere un manifesto per un consumo consapevole e che spesso si occupa di workshop e mostre itineranti. Per la casa editrice Corraini ha pubblicato Camparisoda: l’aperitivo veloce futurista, da Fortunato Depero a Matteo Ragni per celebrare i 100 anni del Futurismo e, nel 2012, il libro Wallpaper Celebration con Jannelli&Volpi. Sempre nel 2012 ha vinto il Premio Nazionale per l’Innovazione “Premio dei Premi” per il progetto W-eye. A fine 2013 si è tenuta all’ Istituto Italiano di Cultura di Toronto una mostra celebrativa sulla sua attività dal titolo Matteo Ragni: Almost 20 Years of Design. Nel 2014 vince con Giulio Iacchetti il secondo Compasso d’Oro ADI per la serie di tombini Montini. Nel 2015 viene invitato in qualità di rappresentante del design italiano all’edizione della Tianjin International Design Week con una personale Matteo Ragni: Design for Better Days, una mostra raccontata fotograficamente da Max Rommel.Del 2015 il premio Good Design Award assegnato al sistema HUB disegnato per Fantoni. All’attività di designer affianca quella di docente in diverse università internazionali, di art director e architetto.

YD16 - Incontro con Meneghello Paolelli Associati

Product designers, consulenti strategici per il prodotto industriale, Sandro Meneghello e Marco Paolelli costituiscono Meneghello Paolelli Associati. Laureati nel 2004 al Politecnico di Milano, sotto la guida di Roberto Palomba e Paolo Rizzatto, dopo diverse esperienze internazionali alla Central Saint Martins di Londra e alla Norwegian University of S&T di Trondheim, alla Kˆln Kisd University e all’ EDF R&D di Parigi, fondano il loro studio a Milano. Dal 2005 si affiancano ad aziende italiane ed internazionali con il fine di creare valore aggiunto attraverso il design di prodotto. Hanno ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui cinque Red Dot Design Award, cinque Design Plus, due Good Design Award, un ADI Design Index, due menzioni speciali per il German Design Award e sei menzioni allo Young&Design. Vincitori del terzo premio Young&Design 2010.

YD16 - Incontro con Luciano Galimberti

Designer manager, fondatore con Rolando Borsato, nel 1985, di BG+progettazione (www.bgpiu.it): uno studio di progettazione organizzato per processi, con l’obiettivo di superare il tradizionale ruolo artigiano degli studi professionali operando sul concetto di design thinking. Interviene nei diversi ambiti dell’abitare e del lavorare, coniugando interventi di architettura, interni, exhibit design e comunicazione. Nel maggio 2014 è stato eletto Presidente dell’Associazione.

YD16 - Incontro con Davide Oldani

Davide Oldani, ideatore della cucina pop di alta qualità e accessibilità, ha aperto nel 2003 il suo ristorante, il D’O, a Cornaredo, in provincia di Milano, suo paese d’origine. Dopo un anno di attività, le più autorevoli guide gastronomiche lo annoverano fra i grandi chef della cucina italiana. Le esperienze precedenti l’apertura del D’O lo avevano visto a fianco di Gualtiero Marchesi, Albert Roux, Alain Ducasse, Pierre Hermè. La sua attività di designer, nata dall’osservazione quotidiana dell’ospite, rispecchia quella di cuoco: tavoli, sedie, piatti, posate e bicchieri sono ispirati al pop: semplici, funzionali, eleganti.

YD15 - Incontro con Filippo Mambretti

Filippo Mambretti, vincitore del primo premio di Young&Design 2015 con la lampada a sospensione Mikado by Luci Italiane/Morosini.

YD15 - Incontro con Alessandro Gnocchi

Alessandro Gnocchi, vincitore del secondo premio di Young&Design 2015 con la lampada da terra On Air by WayPoint Light.

YD15 - Incontro con Sara Ferrari

Sara Ferrari, vincitrice del terzo premio di Young&Design 2015 con la lampada a sospensione Libra by WayPoint Light.

YD15 - La premiazione

Alla sua ventottesima edizione, il premio Young&Design ha riscosso ancora un grande successo di partecipanti e di pubblico. Alla festa di premiazione, che si è svolta all'Hotel Principe di Savoia a Milano, erano presenti tutti i selezionati, i giurati, i giornalisti e le aziende, oltre a giovani designer e architetti. A presentare l'evento è stato l'architetto Armando Bruno, Amministratore delegato dello Studio Marco Piva, che dalla scorsa edizione ha preso le redini del concorso e ne coordina l'organizzazione. La giuria, composta da Luciano Galimberti (presidente ADI), Federica Sala (critica di design), Giuseppe Bavuso, Ilaria Marelli, Mauro Lipparini e Massimo Iosa Ghini (architetti e designer, ex vincitori del concorso), riferimenti nel mondo del design, ha accuratamente selezionato i vincitori del premio, assegnando anche tre menzioni speciali a prodotti meritevoli. Una nota di lode anche agli sponsor, che hanno partecipato attivamente alla premiazione dei giovani designer: Tabu, Citterio Giulio, Ternoscorrevoli, Lectra.

YD15 - Incontro con Luciano Galimberti

Designer manager, fondatore con Rolando Borsato, nel 1985, di BG+progettazione (www.bgpiu.it): uno studio di progettazione organizzato per processi, con l’obiettivo di superare il tradizionale ruolo artigiano degli studi professionali operando sul concetto di design thinking. Interviene nei diversi ambiti dell’abitare e del lavorare, coniugando interventi di architettura, interni, exhibit design e comunicazione. Nel maggio 2014 è stato eletto Presidente dell’Associazione.

YD15 - Incontro con Mauro Lipparini

Architetto e designer, ha conseguito la Laurea in Architettura nel 1980 presso l'Università degli Studi di Firenze, della quale è stato professore. L'intensa attività di Mauro Lipparini nel campo del design industriale include il mobile per la casa e l'ufficio, l'industria tessile e altri prodotti creati per numerose aziende in Europa e in Giappone. Nell'ambito dell'architettura e dell'interior design, si è principalmente concentrato sull'edilizia residenziale e commerciale. Vincitore del concorso Young&Design 1987.

YD15 - Incontro con Federica Sala

Milanese di nascita, francese d'adozione. Dopo aver trascorso alcuni anni come assistant curator del capo del dipartimento di design del Centre Pompidou, è tornata in Italia come curatore indipendente e critico di design per istituzioni pubbliche e private, come il Centre Culturel Francais de Milan e Fabrica. Nel 2010, dall'incontro con Michela Pelizzari, nasce PS design consultants: un'agenzia di consulenza allargata sul design attraverso la quale convogliare i progetti di cura di mostre, consulenza artistica e creativa, consulenza editoriale, organizzazione di eventi, promozione dei designers, produzione, ufficio stampa e pubbliche relazioni.

YD15 - Incontro con Ilaria Marelli

Ilaria Marelli, architetto e designer, apre nel 2004 il laboratorio di idee ilaria marelli studio, che si occupa di design di prodotto, di interni e allestimenti, e fornisce consulenza di strategia e trend. Tra i principali clienti: Cappellini, Cassina, Zanotta, Fiam, Coro, Bonaldo, Dorelan bed, Axil, Azzurra, E&Y, Coin, Bosa, Invicta, Lancia, Tivoli Audio, Pitti, gruppo World Japan. Ilaria Marelli fa parte del Consiglio Italiano del Design, ed è promotrice del primo progetto sul cohousing in Italia.

YD15 - Incontro con Massimo Iosa Ghini

Architetto, laureato al Politecnico di Milano. Dal 1985 partecipa alle avanguardie del design italiano, per il gruppo Bolidismo di cui è fondatore, e fa parte del gruppo Memphis con Ettore Sottsass. La propria evoluzione professionale si svolge nel design, nella progettazione di architetture commerciali e museali, progettazione di aree e strutture dedicate al trasporto pubblico, nonchè nel design di catene di negozi realizzate in tutto il mondo. Vincitore del secondo premio di Young&Design 1987.

YD15 - Incontro con Armando Bruno

Armando Bruno, CEO dello Studio Marco Piva e coordinatore del concorso Young&Design 2014 e 2015.

YD14 - Incontro con Lorenzo Damiani

Lorenzo Damiani, nato nel 1972, si e laureato in Architettura presso il Politecnico di Milano. Si occupa di furniture e product design e ha collaborato con diverse aziende tra cui Cappellini, Campeggi, Ceramica Flaminia, Montina, Illy Caffe, IB Rubinetterie, Lavazza. Suoi progetti sono presenti nella collezione permanente del Chicago Athenaeum, del Museo della Triennale e del Vitra Museum.

YD14 - Incontro con Beppe Finessi

Beppe Finessi (1966), architetto, svolge attività didattica, critica e di ricerca. Attraverso progetti espositivi ed editoriali si occupa dell’opera dei grandi maestri del design italiano e dei nuovi protagonisti della scena internazionale. » autore di numerosi volumi sul design, l’architettura e le arti contemporanee fra i quali, nel catalogo Corraini, libri dedicati a Bruno Munari, Angelo Mangiarotti, Alessandro Mendini, Vico Magistretti, Dino Gavina.

YD14 - Incontro con Fabio Novembre

Nato a Milano nel 1966, architetto dal 1992, Fabio Novembre raggiunge la notorietà con una serie di progetti per ristoranti, discoteche e negozi, sia in Italia che all’Estero, e con i mobili dal design creativo e unico creati per Cappellini, Driade e Flaminia.. Fra i suoi lavori più recenti e interessanti si distinguono gli show room per Bisazza, a New York e a Berlino: due realizzazioni che definiscono e concretizzano il suo stile sempre forte e innovatore, di grande impatto e fonte di estrema suggestione. Una serie di spazi quasi fatati, dalle forme nuove e avvolgenti, come lo sono state anche le mostre “Insegna anche a me la libertà delle rondini” a Milano nel 2008 e “Il fiore di Novembre” al Triennale Design Museum nel 2009.

YD14 - Incontro con Sovrappensiero Design Studio

Sovrappensiero Design Studio nasce a Milano nel 2007 dal sodalizio creativo di due giovani product e furniture designer, Lorenzo De Rosa ed Ernesto Iadevaia, casertani di origine e attratti dalle nuove sfide contemporanee. Presentano al Salone Satellite il loro primo innovativo progetto “Design for blind people” e da allora seguono un percorso di sperimentazione continua. Riconosciuti tra i designer emergenti più interessanti del panorama italiano, aprono la strada a collaborazioni con diverse aziende, Mamoli robinetteria, Benetton, Horm, Corraini, Manerba con cui hanno realizzato il progetto di ricerca Office+Retrofit che partecipa all’ADI Design Index per l’assegnazione del prossimo Compasso d’oro.

YD14 - Incontro con Studio Cazzaniga Mandelli Pagliarulo

Michele Cazzaniga, Simone Mandelli e Antonio Pagliarulo, laureati in disegno industriale presso il Politecnico di Milano, hanno in portfolio importanti collaborazioni in diversi ambiti del disegno di prodotto. A partire da un'attenta e condivisa ricerca raggiungono la soluzione progettuale utilizzando come metodi il dialogo e il confronto cordiale con gli artigiani della manifattura.

YD14 - Incontro con Luca Nichetto

Luca Nichetto nasce a Venezia nel 1976, dove studia all’Istituto díArte e dove, successivamente, consegue la Laurea in Disegno Industriale presso lo IUAV, Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Dal 1999 comincia l’attività professionale disegnando i suoi primi prodotti in vetro di Murano per Salviati. Nello stesso anno prende il via il sodalizio con Foscarini per la quale, oltre a firmare alcuni progetti, collabora come consulente per la ricerca di nuovi materiali e sviluppo prodotto (2001-2003). Nel 2006 fonda lo studio Nichetto&Partners, che si occupa, oltre che di Industrial Design, anche di Design Consultant.

YD14 - Incontro con Luisa Bocchietto

Laureata a Milano nel 1985 alla Facoltà di Architettura con il Prof. Marco Zanuso, con una tesi in Disegno Industriale, diplomata contemporaneamente presso IED in architettura d’interni. Da allora lavora con proprio studio a Biella come libero professionista. Dal 2008 al 2014, per due mandati, è stata Presidente Nazionale dell’ADI Associazione per il Disegno Industriale. Da settembre 2014 a febbraio 2016 ha svolto l’incarico di Direzione Editoriale della rivista internazionale di architettura e design PLATFORM. E' membro del Comitato Scientifico Fondazione Politecnico di Milano e della Consulta (Facoltà di Architettura e Design) del Politecnico di Torino. Attualmente è President Elect di ICSID (International Council of Societies of Industrial Design) per il biennio 2017/2019.